2 aprile 2020
Aggiornato 15:00
Vertice NATO

A Lisbona è il giorno di Karzai

Adottato ieri il «concetto strategico» per prossimo decennio

LISBONA - Oggi al vertice Nato di Lisbona è il giorno dell'Afghanistan e di Hamid Karzai. Il presidente afgano si prepara a incontrare i leader dei paesi membri dell'Alleanza atlantica per discutere con loro le fasi della cosiddetta transizione, il graduale ritiro dei soldati stranieri dall'Afghanistan. Il portavoce del presidente, Ashraf Ghani, ha affermato che Karzai e la Nato condividono gli stessi «obiettivi strategici», sebbene un certo numero di questioni debbono ancora essere elaborate. Al summit prenderà parte anche il presidente russo, Dmitri Medvedev.
L'Isaf , la forza Internazionale di Sicurezza e Assistenza conta attualmente 130.000 soldati in Afghanistan, la maggior parte dei quali statunitensi. La «transizione» dovrebbe completarsi entro il 2014, un obiettivo giudicato «realistico» dallo stesso Segretario generale della Nato, Anders Fogh Rasmussen.

Ieri è stata una giornata storica per l'Alleanza atlantica: il Segretario generale ha annunciato l'adozione del «concetto strategico» per il prossimo decennio. Il «concetto strategico» prevede in particolare anche la cooperazione della Russia nella costruzione di uno scudo di difesa missilistico europeo. L'intesa Nato-Russia, per una cooperazione sullo scudo antimissile territoriale, potrebbe, secondo alcune fonti, essere illustrata già oggi nella capitale lusitana con una dichiarazione congiunta.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal