4 dicembre 2021
Aggiornato 21:00
Medio Oriente

Lega araba concede a Usa un mese per sbloccare negoziati

Compromessi da ripresa colonizzazione

Sirte, 9 ott  - I Paesi arabi accordano un mese di tempo agli Stati Uniti per tentare di salvare i negoziati di pace diretti tra israeliani e palestinesi, compromessi dalla ripresa della colonizzazione israeliana in Cisgiordania.

Nel sostenere il presidente palestinese Abu Mazen che si rifiuta di negoziare con Israele finché la colonizzazione andrà avanti, i Paesi arabi, riuniti a Sirte, in Libia, hanno rivolto un appello a Washington "affinché continui a proseguire nello sforzo di riunire le condizioni necessarie per riportare sui binari il processo di pace con uno stop ai nuovi insediamenti".

Il comitato della Lega araba che segue il processo di pace si riunirà nuovamente a Sirte tra un mese per esaminare eventuali "alternative" in caso di un fallimento di questi ultimi tentativi.

Washington ha accolto con favore questo annuncio della Lega araba, esprimendo apprezzamento per il sostegno arabo agli sforzi americani "volti a creare le condizioni per un negoziato diretto".

(con fonte afp)