19 luglio 2024
Aggiornato 01:30
Assalto alla nave degli aiuti

Riunione d'urgenza della Lega araba

Il numero uno dell'organizzazioneMoussa: «E' un crimine ai danni di missione umanitaria»

ANKARA - La Lega Araba ha convocato una riunione straordinaria per domani sull'attacco alla «Freedom Flotilla» dell'esercito israeliano, costato la vita a 19 persone. Qualche ora fa il numero uno dell'organizzazione, la cui sede è al Cairo, Amr Moussa, aveva definito l'attacco un «crimine contro una missione umanitaria».
«Condanniamo questo crimine commesso ai danni di una missione umanitaria. Tentiamo di aiutare la gente. Questa non era una missione militare, tutti dovrebbero condannare» questo assalto, aveva dichiarato Moussa. «Siamo in contatto con i Paesi arabi per decidere la prossima tappa», aveva aggiunto il Segretario Generale della Lega Araba, organizzazione che riunisce 22 Paesi arabi.