17 ottobre 2021
Aggiornato 19:00
Elezioni in Gran Bretagna

Round di negoziati fra Conservatori e Lib dem

I due partiti sono divisi su temi importanti come l'Europa, l'immigrazione e soprattutto sulla riforma elettorale

LONDRA - Un eventuale accordo di coalizione fra i conservatori di David Cameron, vincitori delle elezioni del 6 maggio ma senza una maggioranza assoluta, e i Liberal democratici di Nick Clegg non vedrà la luce prima di domani. Lo si è appreso da fonti Lib Dem secondo le quali i negoziatori dei due partiti si incontreranno oggi alle 10 (le 11 in Italia) per discutere se sia possibile una coalizione governativa e a quali condizioni. I negoziati si annunciano complessi. I due partiti sono divisi su temi importanti come l'Europa, l'immigrazione e soprattutto sulla riforma elettorale.
I risultati elettorali di venerdì nel Regno Unito hanno dato vita a un 'hung Parliament', ovvero un Parlamento senza un partito con la maggioranza assoluta. Per governare, i conservatori potrebbero sia formare un governo di minoranza, sia trovare un accordo con i Lib Dem o con i piccoli partiti, come gli unionisti irlandesi del Dup, che hanno ottenuto 8 seggi. Tuttavia è riconosciuto al Primo ministro uscente il diritto di provare a formare un governo, come successe nel 1974, anno dell'ultimo 'hung parliament'.