23 febbraio 2020
Aggiornato 21:30
Medio Oriente

Clinton: Netanyahu deve dimostrare la sua sincerità

Il capo della diplomazia americana: «Evitare dichiarazione o azioni unilaterali»

WASHINGTON - Il capo della diplomazia americana, Hillary Clinton, ha chiesto al premier israeliano Benjamin Netanyahu, di dimostrare la sua sincerità nel processo di pace palestinese. Netanyahu ha detto di accettare la prospettiva di una soluzione sui due stati ma, ha spiegato Clinton, «facilitare l'accesso e gli spostamenti interni in Cisgiordania, non è sufficiente a dimostrare ai palestinesi la propria sincerità nell'adesione a questi principi».

«Invitiamo Israele a continuare a mettere slancio verso una pace globale, mostrando rispetto per le aspirazioni legittime dei palestinesi, arrestando le attività di colonizzazione e rispondendo ai bisogni umanitari di Gaza», ha continuato il segretario di stato americano durante una conferenza a Washington.
Infine, Clinton ha invitato Israele ad «evitare le dichiarazioni e le azioni unilaterali, in modo particolare a Gerusalemme est».