17 agosto 2019
Aggiornato 15:00
Presidenziali in Ucraina

Yanukovich in vantaggio ma Tymoshenko recupera

Tra i due una differenza di soli due punti percentuali. Filorussi denunciano azioni di intralcio in conteggio voti

KIEV - Con il 95% delle schede scrutinato, alle presidenziali in Ucraina la premier Yulia Tymoshenko tallona il filorusso Viktor Yanukovich, che resta comunque in vantaggio. Secondo gli ultimi dati diffusi dalla Commissione elettorale centrale, Yanukovich ottiene il 48,23% dei voti e Tymoshenko il 46,14%. Una differenza di soli due punti percentuali, che gli addetti ai conteggi traducono in consigli di cautela. Il filorusso mantiene una buon margine di vittoria, ma a questo punto è chiaro che la sfida per la presidenza ha comunque spaccato il Paese ex sovietico esattamente in due.

Intanto, da alcune regioni dove l'elettorato è chiaramente a favore del candidato filorusso arrivano denunce di azioni di intralcio del conteggio delle schede. Secondo il Partito delle Regioni, che fa capo a Yanukovich, in Crimea e nel distretto di Lugansk i rappresentanti del Blocco Yulia Tymoshenko «bloccano il lavoro delle commissioni locali, che hanno smesso di ricevere i protocolli dai vari seggi». Lo riferisce Ria Novosti.

Oltre ai due sfidanti, un terzo candidato senza volto ottiene il 4,42% dei voti: quelli assegnati alla voce 'contro tutti', riservata agli elettori che dichiaratamente non intendono riconoscersi in uno dei due campi in gioco.