5 giugno 2020
Aggiornato 15:00
Salute. Nuova influenza

Sarkozy: più centri di vaccinazione in Francia

«Bisogna prendere sul serio questa epidemia influenzale». Saranno anche estese le fasce d'apertura

PORT OF SPAIN - Le autorità francesi apriranno «un maggior numero di centri» di vaccinazione contro l'influenza A nel Francia e «estenderanno le fasce orarie di apertura», in particolare di mercoledì e sabato. Lo ha annunciato il presidente Nicolas Sarkozy da Port-of-Spain.

Il capo dello stato si è espresso a margine del vertice del Commonwealth a cui ha partecipato a Port-of-Spain, Trinidad e Tobago, durante una conferenza stampa. Bisogna «prendere sul serio questa epidemia influenzale», ha risposto Sarkozy a una domanda sull'argomento, «Se abbiamo acquistato milioni di vaccini, è perché abbiamo anticipato questo problema che altrove riguarda tutti».

«Ho chiesto al ministro della Sanità e al ministro degli Interni (...) di aprire un maggior numero di centri. Ne sono aperti poco più della metà su un potenziale di poco meno di 1.200», ha aggiunto, «Si proverà soprattutto ad allargare le fasce orarie di apertura, in particolare il mercoledì e il sabato, che sono momenti di disponibilità per le famiglie».

Il ministro della Sanità, Roselyne Bachelot, ha invitato «al senso civico di ciascuno» per permettere alle persone più fragili di farsi vaccinare nell'ordine di priorità stabilito dal governo. «Dall'apertura di centri di vaccinazione, il numero di persone che si presenta aumenta considerevolmente. Rispettare l'ordine di priorità, è permettere ai più fragili di farsi vaccinare in buone condizioni», ha dichiarato.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal