17 luglio 2019
Aggiornato 09:00
Elezioni Afghanistan

Kouchner: «Karzai corrotto, ma va legittimato»

Ministro Esteri francese: «Nella Nato serve maggior dialogo»

PARIGI - Il presidente afgano Hamid Karzai sarà anche corrotto ma l'Occidente devono comunque accettarne la legittimità: lo ha affermato il ministro degli Esteri francese Bernard Kouchner, le cui dichiarazioni sono state riportate dal quotidiano statunitense The New York Times.

Kouchner ha sottolineato come la corruzione in Afghanistan sia endemica, e che Karzai sia «il nostro uomo, che va legittimato»; il responsabile del Quai d'Orsay ha poi deplorato la mancanza di coordinamento fra i diversi Paesi membri della Nato e persino dell'Ue impegnati in Afghanistan: «In Europa ci battiamo, andiamo in guerra ma non ci parliamo, è questo è male».

La stessa Nato in Afghanistan «non funziona affatto bene»: «Qual è l'obbiettivo? Qual è la strada da intraprendere, e a nome di chi?», si chiede Kouchner, aggiungendo di apprezzare la nuova strategia statunitense che si concentra maggiormete sugli aspetti civili della missione, ma ponendo un'ultima domanda: «Dove sono gli americani? Questo comincia a essere un problema, abbiamo bisogno di un dialogo».