22 luglio 2019
Aggiornato 16:00
Reazioni. Ballottaggio Afghanistan

UE: «Non c'è tempo per invio osservatori in Afghanistan»

Per il Ministro degli affari esteri svedese Bildt: «Il termine del 7 novembre troppo breve, non sarà possibile»

STOCCOLMA - L'Unione Europea non sarà in grado di inviare tutti i suoi osservatori in Afghanistan entro il 7 novembre, data prescelta per il ballottaggio tra Hamid Karzai e Abdullah Abdullah: lo ha confermato oggi il ministro degli Affari Esteri svedese, Carl Bildt, il cui paese assicura la presidenza di turno dell'Ue.

«Mobilitare un così largo numero di persone in un tempo così breve non sarà possibile. Inoltre, la sicurezza nel sud e nell'est del paese, in particolare, è evidentemente difficile», ha dichiarato il ministro alla radio pubblica svedese.

Il capo della diplomazia svedese ha insistito sulle difficoltà di mobilitare un numero cospicuo di osservatori. «Si tratta della loro sicurezza e dell'assunzione di persone che hanno spesso altre occupazioni nella loro vita», ha commentato. Interrogato sulla possibilità di un numero di osservatori Ue meno cospicuo di quello impiegato il 20 agosto scorso, Bildt ha risposto: «il termine è così breve che non posso escluderlo, sfortunatamente».