22 luglio 2019
Aggiornato 20:00
Esteri. Elezioni in Afghanistan

Ballottaggio il 7 novembre. Karzai: «è democrazia»

Il Presidente afgano parla a fianco del Senatore americano John Kerry. Sfiderà Abdullah

KABUL - Il secondo turno delle elezioni presidenziali afgane, in cui si sfideranno il presidente uscente Hamid Karzai e il candidato rivale Abdullah Abdullah, si terrà il 7 novembre. La notizia giunge dopo settimane di attesa ansiosa e denunce per brogli. Karzai, inizialmente dato per vincente, ha invece ottenuto solo il 49,67% dei voti secondo i risultati annunciati oggi.

La notizia del ballottaggio è giunta da un portavoce della Commissione elettorale indipendente afgana, la quale ha recepito le indicazioni giunte ieri dalla Commissione per i reclami elettorali. Secondo la Commissione per i reclami sarebbe necessario annullare oltre un milione di voti.

Karzai, in conferenza stampa a fianco del senatore americano John Kerry, ha confermato che appoggia il ballottaggio che costituisce un «progresso per la democrazia». Kerry, a capo della Commissione esteri del Senato Usa, è a Kabul da giorni assieme ad altri esponenti internazionali proprio per fare pressione sul presidente uscente.

Si temeva che l'organizzazione del ballottaggio avrebbe richiesto mesi. Il primo turno si era svolto il 20 agosto.