15 settembre 2019
Aggiornato 23:30
Elezioni Iran

Ahmadinejad: «Nemici Paese devono trattare col mio governo»

Presidente iraniano: «Ho sostegno di 40 milioni di elettori»

TEHERAN - I «nemici« dell'Iran sono «obbligati« a trattare con il governo di Mahmoud Ahmedinejad: lo ha affermato lo stesso Presidente iraniano, la cui elezione è stata contestata dall'opposizione riformista, che ritiene il voto viziato da brogli su vasta scala.

«Oggi i nemici del popolo iraniano sono in collera perché, malgrado la loro propaganda, è salito al potere un governo che ha il sostegno di 40 milioni di elettori e non darà loro alcun vantaggio: sono obbligati a trattare con questo governo«, ha dichiarato Ahmadinejad, le cui dichiarazioni sono state riprese dall'agenzia di stampa semiufficiale Isna.