22 aprile 2024
Aggiornato 00:00
Elezioni Iran

Khamenei accetta estensione 5 giorni per ricorsi su voto

Ma per Consiglio Guardiani «non c'è possibilità di annullamento»

TEHERAN - La suprema guida dell'Iran, l'ayatollah Ali Khamenei, ha acconsentito a estendere di cinque giorni la scadenza per presentare ricorsi elettorali. Lo ha reso noto la televisione di Stato iraniana.

Nell'insieme, tuttavia, le autorità iraniane sono sembrate poco inclini al compromesso con le proteste dell'opposizione guidata dal candidato Mir Hossein Mousavi, che ha denunciato brogli nella rielezione del presidente Mahmoud Ahmadinejad.

Il Consiglio dei Guardiani, supremo organo elettorale, ha indicato di non trovare "frodi o violazioni di rilievo nello scrutinio", secondo il portavoce Abbas Ali Kadkhodaei. Citato da Press Tv, Kadkhodaei ha affermato: "Perciò, non c'è possibilità di un annullamento".