3 marzo 2024
Aggiornato 16:30

Tibet: manifestazione nel Qinghai, 90 monaci in manette

Dopo manifestazione davanti a un commissariato di Polizia

PECHINO - Più di 90 monaci tibetani sono finiti in manette, fra gli arrestati e chi si è consegnato spontaneamente alla polizia, a Gyala (cittadina della provincia nordoccidentale cinese di Qinghai) dopo l«assalto' a un commissariato della polizia da parte di diverse centinaia di manifestanti.

«La polizia ha arrestato sei persone che hanno preso parte alla manifestazione, e altre 89 si sono consegnate alle forze dell'ordine» scrive l'agenzia di stampa Nuova Cina. «Su 95 persone (fermate) - aggiunge - tutte tranne due sono monaci del monastero di Rabgya», località vicino alla città dove si è tenuta la manifestazione.