30 novembre 2021
Aggiornato 21:30
Studio di Accenture

Titoli in ambito della cybersicurezza: è il momento di attendere o acquistare?

Il 100% delle aziende opera su Internet, rispetto a quanto avveniva 10 anni fa, quando la percentuale era di appena il 25%

Titoli in ambito della cybersicurezza: è il momento di attendere o acquistare?
Titoli in ambito della cybersicurezza: è il momento di attendere o acquistare? Pixabay

Secondo uno studio di Accenture, oggi il 100% delle aziende opera su Internet, rispetto a quanto avveniva 10 anni fa, quando la percentuale era di appena il 25%.

A questa maggiore connettività, vanno aggiunti l'aumento del volume di dati gestito dalle aziende e il passaggio al lavoro a distanza causato dal Covid-19. In un panorama del genere non è difficile capire perché il crimine informatico rappresenti un rischio significativo per le aziende.

Il mercato della sicurezza informatica vale attualmente circa $ 156 miliardi e potrebbe più che raddoppiare fino a $ 345 miliardi entro il 2026. Gli investitori che desiderano beneficiare di questa tendenza generale potrebbero voler prendere in considerazione dei titoli di sicurezza informatica o ETF che operano in un settore così all'avanguardia.

L’esempio di Cloudflare

Maxim Manturov, Head of Investment Research presso Freedom Finance Europe, afferma che: «Cloudflare (NET) è una società di distribuzione di contenuti. Gestisce una rete mondiale di server che velocizza gli aggiornamenti e i download di siti web instradandoli attraverso i server vicini. Cloudflare sviluppa anche servizi di sicurezza e informatica e intende diventare una soluzione di rete completa per i suoi clienti. Il gruppo di sicurezza informatica ha pubblicato i suoi risultati del secondo trimestre all'inizio di agosto. Il fatturato è stato di $ 152,4 milioni, con un aumento del 53% anno su anno. La perdita netta non-GAAP è stata di $ 7,3 milioni, o 2 centesimi per azione diluita, rispetto a $ 9,6 milioni, o 3 centesimi per azione diluita, nel trimestre precedente. La liquidità e i titoli negoziabili ammontavano a 1,03 miliardi di dollari alla fine del trimestre.

Per quanto riguarda i risultati, il CEO Matthew Prince ha osservato: «A prescindere dal fatto della nostra offerta di soluzioni di sicurezza Zero Trust alle organizzazioni più avanzate del mondo o dalla volontà di costruire un nuovo business da un miliardo di dollari con Cloudflare Workers, rimaniamo concentrati sulla fornitura di soluzioni di rete sicure e programmabili che riscontrano la totale fiducia da parte dei nostri clienti».

Cloudflare continua a dimostrare una forte crescita nei ricavi, superando i costi e avvicinando le operazioni alla redditività. Il management afferma che il mercato indirizzabile crescerà da 32 miliardi di dollari nel 2018 a circa 100 miliardi di dollari entro il 2024. Le entrate dovrebbero crescere del 46% su base annua a 631 milioni di dollari nel 2021».

Prevenzione del crimine informatico: aumento della spesa

Secondo Cybersecurity Ventures, una società di ricerca informatica, il costo del crimine informatico a livello globale dovrebbe raggiungere i 6 milioni di miliardi di dollari all'anno nel 2021 e i 10,5 trilioni di dollari entro il 2025. I costi della criminalità informatica includono danni e perdita di dati, denaro, produttività, proprietà intellettuale, interruzione dell'attività, ripristino di dati e sistemi compromessi e danni alla reputazione.

Di conseguenza, la spesa per i meccanismi di protezione è salita alle stelle. Si prevede che la spesa globale per prodotti e servizi di sicurezza informatica aumenterà a un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 7,7 -14,5% tra il 2020 e il 2026. Il CAGR indica il tasso di crescita su più periodi, tenendo conto degli effetti della capitalizzazione.

La spesa informatica dovrebbe crescere al 7,7-14,5% CAGR (miliardi di dollari all'anno)

Prospettive future e criminalità informatica

Gli investitori che operano nel mercato azionario potrebbero aver notato un aumento di pareri e commenti da parte dei dirigenti di aziende sulle crescenti minacce nel cyberspazio. Man mano che la maggior parte del settore aziendale si sposta online, la protezione dei dati critici e dell'infrastruttura digitale sta salendo in cima all'elenco delle priorità per molte di loro.

Destano particolare preoccupazione i nuovi tipi di attacchi come il ransomware, quando gli hacker cercano di tenere in ostaggio le reti alla ricerca di esorbitanti riscatti finanziari per rilasciare i dati in loro possesso. I titoli di sicurezza informatica hanno viaggiato a buon ritmo nel 2021 per questi motivi, ma è tempo che gli investitori adottino una visione a lungo termine nel settore, poiché è probabile che le minacce informatiche rimarranno e anzi aumenteranno.

Di recente c'è stata una serie di recenti attacchi informatici di alto profilo in cui importanti aziende sono state tenute in ostaggio.

Colonial Pipeline, il più grande gasdotto di carburante negli Stati Uniti; JBS, la più grande azienda di lavorazione delle carni al mondo; il servizio sanitario nazionale irlandese; e i terminali di spedizione del Sudafrica sono solo alcune delle ultime vittime di attacchi ransomware.

Nel caso di Colonial Pipeline, il riscatto è stato di $ 4,4 milioni, mentre JBS è stata costretta a pagare l'equivalente di $ 11 milioni.

Altri esempi includono la società di cambio valuta Travelex, che è stata costretta a sborsare un riscatto di $ 6 milioni all'inizio del 2020; l'attacco a British Airways nel 2018 (che ha comportato una multa di 26 milioni di dollari per la compagnia perché non disponeva di sufficienti misure di sicurezza) e l'hacking del 2016 nei sistemi della banca centrale del Bangladesh, dove i criminali sono fuggiti con 81 milioni di dollari.

Molti attacchi non fanno notizia. A livello globale, è stato riferito che nel 2020 sono stati rubati più di 30 miliardi di record di dati. Solo negli Stati Uniti, l'FBI ha ricevuto un record di quasi 800.000 denunce di crimini informatici nel 2020, un aumento del 69% rispetto alle denunce totali del 2019, con perdite segnalate per oltre 4,1 miliardi di dollari. In Europa, gli attacchi informatici sono aumentati del 75% nel 2020 rispetto al 2019.