23 gennaio 2019
Aggiornato 13:00
Il presidente dell'Enac al governo

Riggio: «Bisogna investire al Sud altri 500 milioni nei prossimi 5 anni»

Presto verrà definito anche un piano per i collegamenti ferroviari nel Mezzogiorno

ROMA (askanews) - Dal 2000 ad oggi negli aeroporti del Sud sono stati investiti 1,5 miliardi tra investimenti privati e pubblici. E' necessario che si investano altri 500 milioni nei prossimi 5 anni. E' questo l'auspicio del presidente dell'Enac, Vito Riggio, che oggi ha convocato una riunione con le società di gestione degli aeroporti del Mezzogiorno, per rilanciare e accelerare gli investimenti.

Enac: Dobbiamo rilanciare gli aeroporti del Mezzogiorno
«L'obiettivo della riunione di oggi - ha detto Riggio - è quello di rilanciare e accelerare gli investimenti negli aeroporti del Mezzogiorno, seguendo un indirizzo chiaro del governo dato dal premier Matteo Renzi e dal ministro dei Trasporti, Graziano Delrio. Dal 2000 ad oggi - ha aggiunto Riggio - sono stati realizzati 1,5 miliardi di investimenti nel Mezzogiorno, in parte con fondi pubblici e in parte privati. Quindi c'è un nuovo quadro, però gli investimenti privati sono molto variegati e bisogna omogeneizzarli. Ora - ha proseguito Riggio - l'Enac ha nuovi poteri e ogni scostamento dai piani di investimento verrà sanzionato fino alla revoca delle concessioni». Infine Riggio ha annunciato che oggi verrà definito insieme ai vertici di Rfi, società delle Fs, anche un piano di collegamenti ferroviari con gli aeroporti del Mezzogiorno. «Tra 15 giorni - ha concluso - conto di presentarlo al ministro Delrio».