20 novembre 2019
Aggiornato 23:00
Al prezzo concordato di 30 mln di euro

Banco Popolare cede Bp Luxembourg a Banque Havilland

L'isituto veronese assicura che non ci saranno impatti significativi sotto il profilo economico-patrimoniale

ROMA (askanews) - Il Banco Popolare vende il 100% del Banco Popolare Luxembourg alla lussemburghese Banque Havilland. Lo comunica l'istituto di credito di Verona, sottolineando che il prezzo preliminare per la cessione è stato concordato in 30,9 milioni di euro, "oltre all'utile netto in formazione dal primo gennaio 2015 fino alla data del closing".

Banco Popolare punta al core business bancario domestico
Questo prezzo «assume una distribuzione straordinaria di patrimonio di Banco Popolare Luxembourg a favore del Banco Popolare per l'importo minimo contrattualmente stabilito pari a 40 milioni». Nel perimetro dell'operazione «non rientra la cessione della partecipazione in Aletti Suisse attualmente detenuta da Banco Popolare Luxembourg». I rischi e i benefici relativi all'intero portafoglio crediti di Bp Luxembourg «rimarranno in capo al Banco Popolare». L'operazione, aggiunge la banca, «il cui perfezionamento è subordinato alle autorizzazioni delle autorità di vigilanza, non comporterà impatti significativi per il Banco Popolare nè sotto il profilo economico nè sotto il profilo patrimoniale rispetto alla situazione del gruppo al 30 giugno 2015». La cessione, sottolinea la banca veronese, «coerente con le linee strategiche del gruppo, consente al Banco Popolare di proseguire con la propria focalizzazione sul core business bancario domestico». Al tempo stesso «l'operazione prevede per la clientela privata e istituzionale di Bp Luxembourg la possibilità di mantenere attivi i propri rapporti di investimento e custodia, in un quadro di continuità di servizio». Il Banco Popolare Luxembourg, attivo fin dal 1995, «al 30 giugno 2015 ha un totale attivo di 1,9 miliardi e opera con 32 dipendenti».