13 luglio 2020
Aggiornato 22:30
Verona Fiere

Un Vinitaly d'Oro per Donatella Cinelli Colombini

Produttrice di Brunello, portabandiera del turismo del vino e delle donne in cantina, Donatella Cinelli Colombini riceve il Premio Internazionale Vinitaly

VERONA - Nella splendida cornice del Palazzo Giusti a Verona, sabato 24 marzo, Donatella Cinelli Colombini ha ricevuto il Premio Internazionale Vinitaly 2012 dalle mani del Presidente di Veronafiere Ettore Riello e del Direttore Generale Giovanni Mantovani.

La donna che per prima e con più energia ha diffuso il turismo del vino in Italia, creando la giornata «Cantine aperte», ha espresso tutta la sua gioia per questo importante riconoscimento. «Aver scelto me, piccola vignaiola di Brunello, dopo personaggi del calibro di Corinne Mentzelopoulos di Chateaux Margaux, Robert Mondavi o Pablo Alvarez di Vega-Sicilia significa credere nel contributo che ogni produttore può dare al futuro dell’enologia quando accetta di mettersi in gioco con progetti coraggiosi e innovativi come l’enoturismo oppure le donne in enologia» ha detto con giusto orgoglio Donatella Cinelli Colombini titolare delle prime cantine con un organico interamente rosa al Casato Prime Donne di Montalcino e alla Fattoria del Colle nel Sud del Chianti.
Insieme a Donatella Cinelli Colombini è stata insignita del Premio Internazionale Vinitaly anche la Master of Wine Debra Meiburg per il suo impegno nella diffusione della cultura del vino in Asia.