20 gennaio 2022
Aggiornato 21:30
Rimini Fiera | Sapore 2012

A Sapore 2012 protagonisti food & beverage della ristorazione extradomestica

Da sabato 25 a martedì 28 febbraio Rimini Fiera ospita i protagonisti di un mercato che in Italia genera un fatturato complessivo di 72 miliardi di Euro

RIMINI - Ogni giorno, in Italia (indagine FIPE Confcommercio) oltre 12 milioni di persone pranzano al bar o al ristorante. Di queste, 9 milioni sono lavoratori. Annualmente si consumano così 1,8 miliardi di pranzi, per i quali si spende complessivamente una cifra stimata in 12,5 miliardi di euro.
Dunque, un mercato straordinario quello che viene movimentato dal pasto extradomestico e che si ritrova in vetrina a Rimini Fiera, da sabato 25 a martedì 28 febbraio, per SAPORE 2012. Il salone internazionale dedicato a gusti, riti e tendenze del food&beverage fuori casa raduna le imprese leader, che proporranno le innovazioni e i nuovi format in grado di soddisfare una domanda che in Italia rappresenta ormai oltre il 30% dei consumi alimentari complessivi.

L'italiano che abitualmente consuma pranzi fuori casa spende mediamente 7 euro, sceglie un panino (nel 26% dei casi), una pizza (23%), un primo (15%) o una 'insalatona' (13%). Solo poco più di dieci italiani su cento continuano, invece, ad essere fedeli al vecchio concetto di pasto completo.
I pranzi funzionali fuori casa sono consumati prevalentemente in trattorie o ristoranti (28%), un po' meno negli snack bar (22%) e nelle pizzerie a taglio, o che servono al piatto (18%).
Il comparto della ristorazione (pubblici esercizi - ristoranti, bar, discoteche, stabilimenti balneari, ecc.) comprende circa 290mila imprese che impiegano oltre un milione di addetti generando un fatturato complessivo di 72 miliardi di euro.