28 gennaio 2020
Aggiornato 01:00
Crisi del debito

Fitch: «La Grecia dovrà fallire ma non uscirà dall'Euro»

Agenzia rating: «Il ritorno alla Dracma avrebbe costo troppo elevato»

ZURIGO - La Grecia sarà costretta al default ma non abbandonerà l'Eurozona, perché i costi di una tale decisione sarebbero troppo alti non solo per Atene ma per l'intera Europa: è quanto afferma uno studio dell'agenzia di rating Fitch.

«Se la Grecia abbandonasse l'Euro creerebbe un precedente in grado di destabilizzare fatalmente l'insieme dell'Eurozona; il coinvolgimento del settore privato deciso nel giugno scorso implica un scambio di titoli debitori tra le grandi banche detentrici dei titoli greci e ciò equivale a un default sul pagamento», si legge nel documento.

L'abbandono della moneta unica e il ritorno alla dracma si tradurrebbe, secondo Fitch, in un ritiro massiccio dei depositi greci e la nuova valuta non avrebbe in tal modo alcuna credibilità.