21 luglio 2024
Aggiornato 13:00
Politica monetaria

Gli svizzeri vogliono sgonfiare il franco agganciandolo all'euro

Dopo i forti rialzi degli ultimi mesi la banca centrale non pensa all'ancoraggio

BERNA - La Banca nazionale Svizzera (Bns), che si trova in trincea per impedire eccessivi apprezzamenti del franco, considerato dai mercati una valuta-rifugio per questi tempi di crisi, sta valutando anche la possibilità di ancorare il franco svizzero all'euro.

Il vicepresidente della Bns Thomas Jordan - riporta il Financial Times - ha dichiarato che un temporaneo ancoraggio del franco all'euro è incluso nella gamma di opzioni che i banchieri centrali potrebbero utilizzare per diminuire la forza del franco. «Ogni misura temporanea per influenzare il tasso di cambio - ha detto - è possibile, secondo il nostro mandato, nella misura in cui essa sia compatibile con la stabilità dei prezzi a lungo termine.

Jordan ha comunque puntualizzato che la sua banca centrale potrebbe adottare anche altre tattiche, alimentando così le voci sull'imposizione di tassi penalizzanti sui depositi in franchi da parte dei non residenti per la prima volta dagli anni '70.