11 luglio 2020
Aggiornato 03:30
Il Ministro leghista condivide l'ultimatum di Angeletti e Bonanni

Calderoli: Riforma subito o in piazza con i sindacati

«Il Federalismo fiscale venga completato con una reale riforma fiscale complessiva»

ROMA - Il ministro della Semplificazione normativa, Roberto Calderoli, condivide l'ultimatum di Luigi Angeletti e Raffaele Bonanni sulla riforma del fisco: «Sono d'accordo con loro, perché la riforma fiscale va fatta e va fatta subito, diversamente dovrò partecipare anch'io al loro minacciato sciopero generale e dovrò essere in piazza con loro e non più come rappresentante di un Governo...», spiega in una nota.

«SOTTOSCRIVO LE PAROLE DI BONANNI E ANGELETTI» - «Angeletti e Bonanni - osserva il leghista - sollecitano quello che la Lega Nord chiede da tempo ovvero che il Federalismo fiscale venga completato con una reale riforma fiscale complessiva, che riduca il numero degli scaglioni, delle aliquote dell'Irpef e porti ad una progressiva riduzione dell'Irap fino al suo azzeramento. Pertanto sottoscrivo completamente quanto affermato da Bonanni ovvero che non è più tempo di litigi, ma che bisogna mettersi tutti insieme per realizzare la riforma sul fisco. Così come sottoscrivo le parole di Angeletti quando dice che 'o il Governo fa le riforme oppure è meglio che se ne va a casa'. Sono d'accordo con loro, perché la riforma fiscale va fatta e va fatta subito, diversamente dovrò partecipare anch'io al loro minacciato sciopero generale e dovrò essere in piazza con loro e non più come rappresentante di un Governo...».