20 febbraio 2020
Aggiornato 22:30
Anche se non sta al G8 decidere chi dirigerà il FMI

Sarkozy: C'è accordo sulle qualità del Ministro Lagarde

Il Presidente francese: «Questione discussa nei bilaterali, siamo sulla buona strada»

DEAUVILLE - Non sta al G8 decidere chi dirigerà il Fondo Monetario Internazionale, ma «tutti pensano che Christine Lagarde sia una donna di grandissime qualità». Lo ha dichiarato, in conferenza stampa a margine del summit di Deauville, il presidente francese Nicolas Sarkozy.
«Non è al G8 che decidiamo della nomina del direttore generale del Fmi - ha precisato Sarkozy rispondendo alle domande dei giornalisti - il G8 non è il direttorio del mondo», ma una «famiglia di paesi democratici» che cercano di «armonizzare le loro posizioni» sui grandi temi internazionali. La questione della successione a Dominique Strauss-Kahn, quindi «non è stata affrontata nelle sessioni di lavoro» del summit.

«Se vi dicessi che non ne abbiamo parlato nei colloqui bilaterali» a margine del vertice, «vi mentirei» ha detto ancora Sarkozy, aggiungendo che comunque «c'è una differenza enorme fra affrontare l'argomento in un bilaterale rispetto a inserirlo nell'agenda del G8». «Da ciò che ho raccolto» nei miei incontri, ha poi suggerito il presidente francese «tutti pensano che Christine Lagarde sia una donna di grandissime qualità, e ne tirerei la conclusione» ha aggiunto, che se qualcuno dovesse essere scelto per l'incarico dovrebbe essere una persona «di grandi qualità». «Comunque - ha concluso Sarkozy - siamo sulla buona strada».