26 maggio 2020
Aggiornato 05:00
Piano riforme

Bersani presenta controproposte. Pd: più crescita

«Riforma del fisco, lotta alla precarietà, liberalizzazioni»

ROMA - Il piano economico del Governo non funziona per Pier Luigi Bersani, il Pd presenta le proprie controproposte e chiede innanzitutto più crescita. Durante una conferenza stampa, Bersani ha riassunto le misure inviate dal Pd al ministro dell'Economia Giulio Tremonti: «Senza mettere dentro un innalzamento crescita potenziale non saremo neanche in grado di mettere i conti a posto», ha osservato innanzitutto il segretario democratico. «La nostra proposta alza il potenziale di crescita in modo più significativo di quello che si propone il Governo». Le misure del Pd si basano su tre filoni principali («Riforma del fisco, lotta alla precarietà, liberalizzazioni«) e prevedono il «controllo della spesa pubblica» e «l'aumento entrate fiscali: alcuni anni di avanzo primario, che assieme ad un tasso di crescita più significativo può mettere in equilibrio i conti e dare una risposta al problema della disoccupazione».
«Noi su questo - ha sottolineato - siamo preoccupatissimi, lavora solo un giovane su cinque e in modo precario, non si può andare avanti così. Serve un pacchetto di riforme che dia veramente la scossa, da fare subito, anche per lanciare un segnale all'Europa e a i mercati, che non possono non vedere che siamo il paese con il più alto debito e la più bassa crescita».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal