23 ottobre 2019
Aggiornato 12:30
Trasporto aereo

Matteoli: bene Colaninno, Alitalia resti italiana

Il Ministro dei trasporti commenta le dichiarazioni di Sabelli e Colaninno

ROMA - «Quando si negoziò la privatizzazione di Alitalia, l'intento del governo era e rimane ancora oggi quello che la compagnia mantenesse la sua italianità. Mi fa piacere che Colaninno abbia chiarito la posizione dei soci della compagnia». Lo dichiara il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Altero Matteoli, con riferimento alle dichiarazioni dell'amministratore delegato di Alitalia, Rocco Sabelli che avrebbe auspicato dal 2013 una fusione con Air France.
Dichiarazioni alle quali ha replicato il presidente, Roberto Colaninno, sottolineando che quella è la posizione di Sabelli ma non dei soci Cai.