27 luglio 2021
Aggiornato 00:00
Francia

Domani nuovo sciopero contro riforma pensioni

Il 63% dei francesi è favorevole a manifestanti (Liberation)

PARIGI - Domani in Francia una nuova giornata di scioperi e manifestazioni contro la riforma delle pensioni voluta dal governo di Nicolas Sarkozy. E' la quarta volta dall'inizio dell'anno che i sindacati organizzano uno sciopero generale in un modo così compatto.
Il quotidiano Liberation pubblica un sondaggio dell'Istituto Viavoice che rivela che il 63% dei francesi è dalla parte dei manifestanti. Solo il 28% è favorevole alla prosposta del governo, che prevede l'innalzamento dell'età pensionabile da 60 a 62 anni a partire dal 2018.

Lo sciopero alla Sncf, i trasporti ferroviari, è iniziato alle 19 di questa sera, mentre altri settori incroceranno le braccia domani. I sindacati si aspettano una partecipazione ancora maggiore di quella del 7 settembre scorso, quando oltre un milione di francesi scese in piazza contro la riforma. In tutta la Francia sono previste 231 manifestazioni.
Domani il testo di legge, approvato dall'Assemblea nazionale, inizierà il suo iter al Senato.