24 giugno 2024
Aggiornato 09:00
Stati Uniti

FED: tassi d'interesse restano invariati

La banca centrale Usa: «Pronti a misure addizionali se servirà»

NEW YORK - La Banca Centrale americana ha mostrato una certa preoccupazione per la consistenza della ripresa economica negli Stati Uniti e ha detto chiaramente di essere pronta a nuove azioni di stimolo monetario se questo servirà.
Come previsto i tassi di interesse sui fed funds, quelli sul prestito interbancario overnight, sono stati lasciati invariati al minimo storico fissato nel dicembre 2008, il margine di oscillazione tra lo 0 e lo 0,25 per cento. Nella dichiarazione che ha accompagnato la decisione del Fomc, l'organo responsabile della politica monetario della Fed, viene ribadito l'impegno a mantenere i tassi ad un livello «straordinariamente basso per un periodo prolungato».

«PRONTI AD AGIRE» - La Federal Reserve ha notato che negli Stati Uniti «il ritmo della ripresa è rallentato negli ultimi mesi» e la crescita «sarà modesta nel breve periodo» Per questo ha fatto capire di essere pronta ad agire.
Una delle mosse allo studio dell'Istituto Centrale potrebbe essere un massiccio acquisto di bond, come aveva fatto intendere il presidente Ben Bernanke durante un simposio a Jackson Hole in agosto.