23 aprile 2024
Aggiornato 02:00
Risanamento conti pubblici

La Grecia lancia un bond decennale con un pool di banche

Ad Atene occupato il Ministero delle Finanze. L'ira di 300 sindacalisti comunisti

ATENE - All'indomani della decisione di varare misure aggiuntive sul risanamento dei conti pubblici, la Grecia ha lanciato una nuova asta di Titoli di Stato: bond a maturazione decennale per 5 miliardi di euro complessivi, secondo quanto comunicato dall'agenzia che gestisce il debito ellenico. Il mandato ad effettuare le necessarie operazioni è stato assegnato alle banche britanniche Barclays Capital e Hsbc, recita un comunicato, alla giapponese Nomura e alle Banca della Grecia e Banca del Pireo. Il responsabile dell'agenzia sul debito ha riferito che le richieste finora registrate, pari a 7 miliardi di euro, hanno già superato l'offerta.

SCOPPIA LA PROTESTA - E intanto trecento manifestanti comunisti del Fronte di lotta sindacale (Pame) hanno occupato stamattina il ministero delle Finanze di Atene per protestare contro le misure di austerità annunciate ieri dal governo per fronteggiare la grave crisi che ha colpito il paese. I sindacalisti comunisti sono riusciti a entrare nel ministero alle prime ore della mattina, e sono poi saliti su un terrazzo dove hanno srotolato uno striscione con la scritta «Sollevatevi perchè le misure non siano applicate». Nel frattempo altri manifestanti hanno impedito agli impiegati del ministero di entrare nell'edificio.