26 giugno 2019
Aggiornato 07:30
Il CIPE ha approvato alcuni provvedimenti urgenti

Approvato aumento di capitale della società Stretto di Messina

Lo dichiara in una nota il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli

ROMA - «Il CIPE ha approvato alcuni provvedimenti urgenti, a riprova della grande importanza che il governo attribuisce all'infrastrutturazione del Paese». Lo dichiara in una nota il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli.

In dettaglio il CIPE ha approvato le risorse necessarie all'aumento del capitale della società Stretto di Messina garantendo all'Anas e alle Fs una quota pari a 330 milioni di euro, aggiuntivi a quelli previsti nella Finanziaria 2010.
Risorse, queste, che verranno utilizzate nei prossimi anni a fronte del fabbisogno derivante dalla realizzazione del Ponte. Il completamento dei finanziamenti relativi alla Variante di una linea ferroviaria a Cannitello per complessivi 26 milioni di euro consentirà, inoltre, la sottoscrizione dei contratti e l'avvio dell'esecuzione dei lavori come programmato nella prossima settimana.

Inoltre il CIPE ha approvato i primi due lotti funzionali della strada Statale Olbia-Sassari per un importo di 162milioni di euro. Approvato anche il Contratto di servizio delle Fs con cui si garantisce il servizio passeggeri a lunga e media percorrenza.

Il ministro Matteoli ha, infine, consegnato al CIPE tre informative che riguardano la Piastra logistica di Trieste,la Metropolitana di Parma e di alcune grandi stazioni ferroviarie e l'Università di Tor Vergata in cui si prevede il completamento di alcuni edifici dell'Ateneo romano.