13 giugno 2024
Aggiornato 08:00
Caro carburanti

Scajola: «Poca concorrenza, qualche sospetto...»

Chiesta ad Antitrust precisa indagine per valutazione costi

ROMA - Per Scajola «c`è un differenziale di 2 centesimi che potrebbe essere diminuito nel costo della benzina alla pompa. Secondo i petrolieri, invece, i conti sono diversi. È un tema complesso e molto difficile che si inserisce in un problema europeo e internazionale non solo del costo del petrolio ma anche dei cambi, del momento degli acquisti, del mercato e delle speculazioni».

Il ministro ricorda poi l`azione di «forte convincimento nei confronti dei petrolieri per indurli ad abbassare di 2 centesimi il prezzo. Non lo hanno accettato. Se ne sono assunti la responsabilità. Per questo ho dato disposizione al Garante dei prezzi ed ho chiesto all`Antitrust di fare a questo punto una precisa indagine per la valutazione dei costi».