17 ottobre 2019
Aggiornato 13:01
Verso ripresa Asia?

Pil Singapore torna a crescere dopo un anno

In II trimestre +20,4% Governo migliora stime su intero 2009

SINGAPORE - Brusca inversione di tendenza e scatto in avanti nel secondo trimestre per l'economia di Singapore, che ha messo a segno un rimbalzo positivo del Pil di ben il 20,4 per cento rispetto al periodo precedente. Si tratta del primo valore positivo da un anno a questa parte e il ministero dell'economia della città Stato ha rivisto in meglio le sue previsioni per l'intero 2009.

Resta negativa la dinamica dell'economia nel paragone su base annua, rispetto al secondo trimestre del 2008 il Pil è diminuito del 3,7 per cento, ma nel trimestre antecedente la flessione si era attestata al 9,4 per cento.

Ora il governo prevede che sull'insieme dell'anno il Pil subirà una contrazione tra il 4 e il 6 per cento, a fronte delle stime precedenti che prevedevano tra un meno 6 e un meno 9 per cento. Pesantemente sbilanciata sul commercio con l'estero e sul turismo, nei quattro trimestri precedenti Singapore aveva registrato contrazioni del Pil legate al deterioramento della congiuntura internazionale.

I dati di oggi risultano di buon auspicio per le speranze di ripartenza delle economie di tutta l'area asiatica, tanto che hanno contribuito a sostenere i rialzi dalle Borse asiatiche, in scia alla chiusura positiva di ieri a Wall Street. Tuttavia il governo non abbandona la cautela: il recupero del manifatturiero potrebbe infatti smorzarsi sul resto dell'anno.