12 aprile 2021
Aggiornato 20:00

Sicurezza lavoro, Carcassi: i pilastri non sono stati compromessi

Dichiarazione di Paolo Carcassi Segretario Confederale UIL

ROMA - Nonostante quanto paventato, i pilastri della legge sulla sicurezza sul lavoro non sono stati compromessi dal decreto legislativo correttivo.
C’è un’attenuazione generalizzata delle sanzioni che dovremo valutare attentamente nelle singole fattispecie, ma per i due casi più rilevanti è rimasta inalterata la pena dell’arresto con riferimento alla materia della sicurezza.

Vanno sì ricostituiti alcuni elementi relativi alla rappresentanza in direzione della generalizzazione del rappresentante territoriale alla sicurezza ma, per converso, è da giudicare positivamente l’attenzione ai lavori atipici per i quali è previsto l’inserimento nell’ambito della valutazione del rischio.

Ci sono aspetti che vanno discussi e approfonditi ma l’apertura del Governo al dialogo va colta sino in fondo.
La Uil chiede dunque che si apra una fase di confronto in cui dovranno essere esperite tutte le possibilità di miglioramento da produrre nel documento.