28 febbraio 2021
Aggiornato 20:00
Termina l'emergenza idrica nei campi

«Bene la pioggia per le semine autunnali»

La Cia evidenzia l’importanza delle precipitazioni che allontano, almeno per il momento il rischio siccità

La pioggia che in queste ore sta cadendo su tutta l’Italia porta beneficio ai campi, soprattutto nel momento delle semine autunnali, e scongiura, almeno per il momento, il rischio siccità che riguarda molte regioni sia del Nord, del Centro che del Mezzogiorno. Lo sottolinea la Cia-Confederazione italiana agricoltori.

L‘importante, comunque, è che la pioggia - avverte la Cia - non si abbatta violenta e con grande intensità, poiché, oltre ai danni, si rischiano di provocare allagamenti nei terreni agricoli, con smottamenti e frane. Questo perchè le precipitazioni piovose in questi ultimi mesi sono state rarissime e le campagne aride non sono in grado ad assorbire l’acqua.

Tuttavia, il problema della carenza idrica resta. Infatti, le precipitazioni, pur essendo utili all’agricoltura, se non cadono con costanza non possono modificare di molto la situazione. E’, infatti, nel periodo di novembre-febbraio, con piogge continue e abbondanti nevicate, che si ricaricano gli invasi e le falde acquifere.