1 giugno 2020
Aggiornato 11:30
Lavoro

Dal 28/10 lavoratori Rmi in presido all'Ars

CGIL Sicilia: «Chiedono finanziamenti sufficienti per completare progetti»

I lavoratori del reddito mimino di inserimento (rmi) delle province di Enna e Caltanissetta terranno a partire martedì un presidio davanti palazzo dei Normanni, sede dell’assemblea regionale siciliana, per sollecitare la copertura finanziaria dei progetti in cui sono impegnati. L’ultimo bilancio non ha infatti stanziato i fondi sufficienti a completare l’anno di lavoro. L’esperienza del reddito minimo di inserimento coinvolge 1.850 persone.

«Il punto- dice Pippo Di Natale, della segreteria regionale Cgil- e’ completare intanto l’annualità e avviare contestualmente il confronto per individuare il percorso per il superamento di questa esperienza».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal