28 gennaio 2020
Aggiornato 11:00
Owen Illinois

Filcem: mercoledì 17 sciopero nazionale gruppo Owen Illinois

Contro chiusura Vetrosilex di Bologna, 102 dipendenti a rischio

Venti di guerra nell'industria del vetro. Mercoledì 17 settembre Filcem-Cgil, Femca-Cisl, Uilcem-Uil hanno proclamato quattro ore di sciopero nazionale nei dodici stabilimenti italiani della «Owens Illinois», la multinazionale americana leader mondiale nella produzione di bottiglie e imballi in vetro cavo, che ha deciso la chiusura dello stabilimento di Castelmaggiore, a Bologna, avviato le procedure di mobilità – «vera e propria anticamera del licenziamento», tuonano i sindacati – per tutti i 102 lavoratori e comunicato fermate produttive su varie linee in altri stabilimenti italiani del Gruppo.

Un fulmine a ciel sereno, quello della chiusura della «Vetrosilex» di Castelmaggiore, se solo si pensa – dicono Filcem-Cgil, Femca-Cisl, Uilcem-Uil – che non più tardi di un anno e mezzo fa i sindacati territoriali e la Rsu avevano raggiunto una intesa con la multinazionale per investire 6,5 milioni di euro nel rifacimento del forno e nella riqualificazione dello stabilimento, oltre all' impegno profuso dai lavoratori per significativi miglioramenti produttivi.

I sindacati inoltre sono intenzionati a chiedere, attraverso i propri rappresentanti nel Comitato aziendale europeo (Cae) già convocato per il prossimo 23 settembre, impegni certi per un piano industriale articolato in più anni, «perchè – sostengono con forza - occorre riaffermare la missione industriale e non finanziaria del Gruppo, salvaguardando tutti i siti, e investendo per mantenerli o renderli competitivi». Filcem, Femca, Uilcem ritengono infine non più rinviabile un confronto serio con i responsabili del Gruppo a tutti i livelli – italiano ed europeo – sul futuro degli stabilimenti italiani, stanchi ormai della tendenza delle multinazionali all' «usa e getta».