21 ottobre 2021
Aggiornato 22:00
L'emendamento «antiprecari» al momento resta

Norma anti-precari, il Governo tira dritto

Nessun emendamento è stato presentato in commissione Bilancio. Veltroni: «Daremo battaglia in aula»

L'emendamento «antiprecari» al momento resta. Nonostante le forti critiche ricevute il governo non intende mettere a punto alcuna modifica. Lo ha precisato, a margine dei lavori della commissione Bilancio in Senato, il relatore Salvor Fleres (Pdl). Dura la reazione dell'opposizione. Walter Veltroni è pronto a dare battaglia in Parlamento e a contrastare il provvedimento se non verrà ritirato. Secondo il segretario del Pd «è una misura politicamente e socialmente inaccettabile, oltre che a rischio di costituzionalità».

Anche l'Udc insorge per bocca di Savino Pezzotta «via subito la norma sui contratti a termine, se si vuole un confronto costruttivo con l'opposizione». Critiche, sul merito e sul metodo, giungono anche da forze della maggioranza. Secondo il ministro della Gioventù, Giorgia Meloni «la strada giusta non è inserire una simile norma con un emendamento in finanziaria». Getta acqua sul fuoco anche Fabrizio Cicchitto sottolineando che si tratta di «una situazione circoscritta», con particolare riferimento alle Poste, «ed è scartata ogni ipotesi riguardante la gran massa dei precari».