22 ottobre 2021
Aggiornato 00:00
Nell’ambito della nuova normativa sul risarcimento diretto

Conciliazione RC auto: nuovo accordo con Unipol gruppo finanziario

Si tratta di un un’intesa, basata sull’accordo siglato in sede Ania, che amplia in termini significativi l’applicazione delle procedure di conciliazione ai sinistri che rientrano nella disciplina dell’indennizzo diretto

Movimento Consumatori, insieme alle altre Associazioni di Consumatori, ha sottoscritto con Unipol Gruppo Finanziario un accordo di collaborazione per lo sviluppo della conciliazione nella liquidazione dei sinistri RCA, nell’ambito della nuova normativa sul risarcimento diretto.

Si tratta di un un’intesa, basata sull’accordo siglato in sede Ania, che amplia in termini significativi l’applicazione delle procedure di conciliazione ai sinistri che rientrano nella disciplina dell’indennizzo diretto. «Con il ricorso alla conciliazione - afferma Lorenzo Miozzi, presidente nazionale del Movimento Consumatori – si riduce significativamente il contenzioso e le attività di intermediazione a favore di modalità semplificate, più rapide e quindi più convenienti per i consumatori».

L’accordo costituisce, peraltro, un ulteriore sviluppo delle già importanti e qualificate relazioni da tempo esistenti tra le Associazioni di Consumatori e il Gruppo Unipol, che hanno avuto modo di concretizzarsi in numerose attività in collaborazione, volte a promuovere la prevenzione e la sicurezza stradale, nonché politiche tese a garantire maggiore tutela e soddisfazione dei consumatori.

Il ricorso alla conciliazione sarà possibile per tutti i sinistri che rientrino nei parametri di applicazione della procedura di risarcimento diretto (artt. 149 e 150 del Codice delle Assicurazioni), nonché per gli altri sinistri RCA, a condizione che la richiesta di risarcimento non sia superiore, nel complesso, a 50 mila euro.
L’accesso alla procedura di conciliazione è estremamente semplice e la richiesta potrà essere presentata da tutti gli assicurati rivolgendosi al Movimento Consumatori o ad una delle Associazioni di Consumatori firmatarie dell’accordo, senza alcun tipo di costo. Una volta ricevuta la domanda, la commissione di conciliazione – composta da un rappresentante dell’impresa assicurativa e da uno dell’Associazione di Consumatori - si riunisce per valutare la richiesta entro 20 giorni dalla ricezione. Nel caso in cui il tentativo di conciliazione abbia esito positivo, l’assicurato viene informato e si dà corso alla transazione.
Con la firma dell’accordo, è già possibile attivare la procedura di conciliazione rivolgendosi a Movimento Consumatori e alle Associazioni dei Consumatori.