21 gennaio 2022
Aggiornato 11:30
Teatro

‘Udine Città-Teatro per i Bambini’ inaugura una nuova stagione 

Le accoglienti sale del Teatrone e del Teatro Palamostre vedranno avvicendarsi sul palco grandi classici rivisitati in chiave moderna e coinvolgente, favole musicate e danzate, storie originali, colorate e divertenti

UDINE – Dieci imperdibili appuntamenti pomeridiani per viaggiare nell’universo sconfinato dell’immaginazione ma anche per avvicinarsi al mondo dei grandi, scoprendo i valori fondamentali dell’amicizia, della fiducia, della diversità: torna Udine Città-Teatro per i Bambini, la fortunata stagione di spettacoli rivolti ai giovanissimi dai 3 anni e alle famiglie.

IL PROGETTO - Promosso dal Teatro Nuovo Giovanni da Udine e dal CSS Teatro Stabile di innovazione del FVG, il percorso intreccia Teatro Bambinodel Giovanni da Udine - che si avvale della consulenza artistica di teatroescuola dell’Ert FVG e il sostegno di Civibank e Impresa Edilizia sostenibile f.lli Rossi - e Contatto TIG in famiglia del CSS realizzato con il supporto di AMGA - Energia & Servizi, Società del Gruppo Heracomm e la partecipazione della Fondazione Friuli.

GLI SPETTACOLI - Inaugurano la stagione, al Teatro Palamostre, La conta di Natale (8 dicembre), un Calendario d’Avvento dalle porticine fatte di storie, pupazzi e giochi, Fiabe da tavolo (dal 2 al 5 gennaio), piccole narrazioni in valigia che viaggiano fra sentieri e grandi avventure e Ricordo d’inverno (6 gennaio) liberamente ispirato alla celebre fiaba La regina delle Nevi. Al Teatro Nuovo Giovanni da Udine ci si ritroverà invece il 20 gennaio con La bicicletta rossa, una storia originale e divertente che affronta con dolcezza l’eterna lotta tra il bene e il male. Seguirà al Palamostre Sapore di Sale (3 febbraio), la straordinaria e coraggiosa Odissea di una sardina. Saremo quindi ancora al Teatro Nuovo con Il Principe Bestia (10 febbraio), un racconto antico che coinvolgerà il pubblico dei bambini presenti al suono della fisarmonica, e Zanna Bianca (24 febbraio), epopea fatta del bianco gelo della neve e del vento della foresta, con un solo orizzonte: la libertà. Liberamente ispirato a Le città invisibili di Italo Calvino, approderà al Palamostre L’atlante delle città (3 marzo), mentre un simpatico gruppo di danzatori/acrobati animerà al Teatrone un altro grande classico rivisitato con intelligenza e sensibilità, Cappuccetto Rosso (10 marzo). Ultimo pomeriggio sarà al Palamostre con Il piccolo clown (17 marzo), protagonista in scena un bambino di 8 anni e suo padre. Prima di ogni appuntamento il Giovanni da Udine accoglierà i piccoli spettatori ai Laboratori di piccola scenografia teatrale organizzati daMargherita Mattotti ed Eloisa Gozzi. Il foyer del Teatro Palamostre aprirà un’ora prima degli spettacoli con un «piccolo tempo di gioco» a cura di Damatrà.

INFO -  www.csssudine.it | www.teatroudine.it |