7 dicembre 2022
Aggiornato 14:00
Tradizioni

A Lateis si festeggia con l'ironia de 'Il Sedere della Belin'

Partenza da uno stavolo sopra l'abitato di Lateis, discesa delle befane con le fiaccole fino al paese e incontro con la vecchia

SAURIS - 'Der Orsh Van der Belin - Il Sedere della Belin', si chiama così una manifestazione suggestiva ispirata al magico mondo delle superstizioni e della fantasia, in particolare legata al personaggio della ‘Bélin’: una vecchia donna che costringeva i saurani a baciarle il sedere per poter oltrepassare il confine della località e uscire dal proprio paese.

Il rito
Oggi il rito viene riproposto in una chiave ironica (il 5 gennaio, dalle 17.30, a Sauris, nella frazione di Lateis), e a pagare il pegno il particolare pedaggio saranno i turisti, al fine di ottenere il diritto di passaggio e permanenza a Sauris, il tutto allietato dal suono delle fisarmoniche. Partenza da uno stavolo sopra l'abitato di Lateis, discesa delle befane con le fiaccole fino al paese e incontro con la vecchia. Tradizionale falò e distribuzione vin broulè. Per chi desiderasse noleggiare gli abiti da strega (noleggio gratuito), ne saranno disponibili 12, è sufficiente presentarsi entro le 15.30 al Bar Riglarhaus a Lateis (tel. 0433.86049).

Info: www.sauris.org | Facebook