22 novembre 2019
Aggiornato 10:00
Trieste Science+fiction festival

“Incontri di futurologia” giovedi 3 novembre

Al magazzino delle idee si parlerà di cambiamenti climatici, Homo sapiens e le particelle subatomiche oltre il bosone di Higgs

A 100 anni da Einstein

Il «rumore» delle onde gravitazionali

Dopo la scoperta del bosone di Higgs, la comunità internazionale dei fisici festeggia un altro importante traguardo scientifico: la prima conferma diretta dell'esistenza delle onde gravitazionali. Un regalo perfetto per i 100 anni della relatività generale di Albert Einstein, che è stato il primo a pensarle e a descriverle nelle sue equazioni.

La Gianotti alla guida del Cern

Napolitano: «L'Italia ha talenti eccellenti»

"L'elezione della dottoressa Gianotti conferma, ancora una volta, come l'Italia e i suoi talenti siano in grado di competere con successo sulla scena internazionale e come la ricerca scientifica meriti un più adeguato investimento di risorse da parte delle nostre istituzioni": è quanto ha affermato in una nota il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

La conferma del CERN

«Particella è il Bosone di Higgs»

A darne conferma è lo stesso centro europeo di fisica a Ginevra che ha diffuso oggi un comunicato ufficiale, nel corso degli «Incontri di Morion», alla Thuile, prima conferenza di fisica dell'anno

Scienza | Fisica

«Bosone di Higgs», attesa per l'annuncio della scoperta

L'enigma relativo all'esistenza del «bosone di Higgs», il «Santo Graal» della fisica delle particelle elementari, potrebbe essere oramai vicino alla soluzione: la conferenza stampa in programma domani al Cern potrebbe dissipare gli ultimi dubbi

Esperimento del Laboratorio Fermi di Chicago

Un fascio di neutrini per inviare messaggi

Le particelle sparate attraverso 240 metri di roccia. I neutrini sono particelle subatomiche (come gli elettroni, i quark o i bosoni di Higgs) con una massa quasi pari a zero, senza una carica elettrica e capaci di viaggiare a una velocità vicina a quella della luce

Scienza | Fisica

Il bosone di Higgs, da «maledetto» a «particella di Dio»

Perché la scoperta è tassello fondamentale nel mosaico del cosmo. A teorizzare l'esistenza di tale campo d'energia fu nel 1964 il fisico scozzese Peter Higgs. Tuttora vivente, è dichiaratamente ateo e non ha mai nascosto che il soprannome dato al «suo» bosone non gli va proprio giù

Scienza | Fisica

Cern: prime tracce della «particella di Dio»

L'enigma relativo all'esistenza del «bosone di Higgs» ha avuto una prima parziale riposta: i fisici del Cern di Ginevra ne hanno infatti rivelato alcune possibili tracce e sperano di fugare ogni dubbio entro la fine del 2012