20 luglio 2019
Aggiornato 11:31
Un sistema medico dalle origini antichissime

La medicina tradizionale cinese in scena al Maxxi

Molti i temi affrontati: la circolazione dei meridiani, i metodi del Qi Gong, la meditazione Chan, e le tecniche capaci di risolvere moltissime patologie.

ROMA - La medicina tradizionale cinese è un sistema medico dalle origini antichissime, ma per quanto alcune pratiche siano ormai di uso comune anche in Occidente (agopuntura, digitopressione, shiatsu) nel suo complesso viene ancora percepita come esotica e «alternativa». Per questo, per comprendere meglio le origini, le tecniche e i benefici di questa medicina, si è tenuto al Museo Maxxi di Roma l'incontro «Yi, Medicina Tradizionale Cinese - Tesoro della Cultura Shaolin», appuntamento promosso da Fondazione Santa Lucia Irccs e Associazione Shaolin Quan Fa Italia.

Per prevenire ma anche per curare
Il Maestro Shi Yan Hui, Monaco Guerriero di 34esima generazione e rappresentante ufficiale del Tempio Shaolin in Italia, ha spiegato: «La medicina tradizionale cinese è antichissima. Nasce per prevenire ma anche per curare. Si può regolare la nostra mente ed equilibrare il nostro corpo e ci aiuta a cercare la saggezza della vita».
Molti i temi affrontati: la circolazione dei meridiani, i metodi del Qi Gong, la meditazione Chan, e le tecniche capaci di risolvere moltissime patologie. Presentato anche il corso di Medicina Tradizionale Cinese in programma a partire dal prossimo gennaio presso la Fondazione Santa Lucia.