Trend | Viaggi

Albania: il paese che non ti aspetti

Non sono pochi i paesi in Europa e nel mondo che sono a conoscenza della formula per stregare i viaggiatori che li visitano: ecco che l’Albania rappresenta una di quelle mete in grado di lasciare a bocca aperta.

Albania: una sorpresa continua per chi ama viaggiare
Albania: una sorpresa continua per chi ama viaggiare (Shutterstock.com)

Storia, divertimenti, arte e cultura, paesaggi e scorci da sogno: è l’Albania, un paradiso terrestre a due passi dall’Italia, che sempre più spesso rappresenta una delle mete preferite dai viaggiatori dello Stivale. Il motivo? È presto detto: il Paese delle Aquile vanta una storia millenaria e dunque una presenza massiccia di siti archeologici e di attrazioni artistiche e culturali. Senza per questo rinunciare alla modernità, che si colloca in mezzo alla storia come una vera e propria sorpresa pasquale: città fatte di luci, di ragazzi che si incontrano e si divertono, di una movida notturna ricchissima di attrazioni che testimoniano come anche l’Albania, a dispetto dei suoi 5.000 anni di età, abbia rivolto il suo viso al futuro.

Albania: una sorpresa continua per chi ama viaggiare
Non sono pochi i paesi in Europa e nel mondo che sono a conoscenza della formula per stregare i viaggiatori che li visitano: ecco che l’Albania rappresenta una di quelle mete in grado di lasciare a bocca aperta, di confondere con le sue mille sfaccettature, di trasmettere emozioni legate non solo al divertimento, ma anche ad una storia che si avverte a livello epidermico. Qui, è Tirana a rappresentare la regina di questo fantastico regno dai mille volti: la capitale dell’Albania sta attraversando un momento storico di grandi cambiamenti, che la rendono una città unica al mondo. E anche molto facile da raggiungere, dato che Tirana è servita dalla compagnia aerea Mistral Air, che offre voli diretti da diverse città italiane, come ad esempio Ancona e Bari.

Tirana: un antichissimo regno che si rinnova
Poco più di un secolo fa, Tirana conquistò la sua preziosissima indipendenza da ciò che restava del potentissimo Impero Ottomano, padrone assoluto della città per oltre cinquecento anni. Oggi, queste scorie di storia sono vivissime nella capitale dell’Albania, ricca di musei e di zone archeologiche uniche al mondo, ma anche pressoché sconosciute ai più, dato che solo di recente Tirana è diventata una meta turistica fra le più apprezzate. Eppure, non fatevi confondere dalle sue rughe: questa città si è rifatta il trucco, trasformando i vecchi bunker in musei artistici spettacolari, dando vita ad una nightlife piena di turismo giovanile, e ospitando alcuni degli eventi internazionali più famosi. Ne è un esempio l’antichissima piazza Skanderberg, che ogni anno (il 28 novembre) ospita una bellissima festa per la conquista dell’indipendenza.

Quali luoghi visitare a Tirana?
Tirana trabocca di luoghi magnifici: già detto di Piazza Skanderberg, impossibile non citare altri posti come la spettacolare moschea di Xhamia, che ospita fra le altre cose la famosa Torre dell’Orologio. Restando in zona, poi, potrete concedervi un pomeriggio all’insegna della cultura, visitando ad esempio il Museo di Storia Nazionale o lo storico Teatro dell’Opera. Ma le meraviglie di Tirana non finiscono qui: basti pensare al Tirana Institute of Contemporary Art, mecca dei migliori artisti albanesi, o al Bunk’Art, un vecchio ed enorme bunker riconvertito in galleria d’arte. E quando cala la sera, quartieri come Blloku diventano il centro della movida di Tirana, fatta di bar, di locali e di un movimento giovanile davvero entusiasmante.