24 ottobre 2019
Aggiornato 06:00
Ricca e articolata la rosa dei premiati

Irene Grandi Premio Simpatia 2017

Per la forte personalità, e per l'indiscutibile verve di liriche e note, la giuria della 47esima edizione ha deciso di assegnare alla cantante toscana la rosa dello scultore Assen Peikov, simbolo del Premio. Il riconoscimento verrà consegnato il prossimo 5 giugno.

Premio Simpatia 2017 a Irene Grandi
Premio Simpatia 2017 a Irene Grandi ANSA

ROMA - L'edizione 2017 del Premio Simpatia è stata assegnato ad Irene Grandi. La grande dedica è alle vittime del recente terremoto che ha colpito il Centro Italia con gli omaggi al Sindaco di Amatrice, alla memoria del piccolo Giordano Ciarpella e al Carabinere scelto Ivan Centofanti. Per la forte personalità, e per l'indiscutibile verve di liriche e note, la giuria della 47esima edizione ha deciso di assegnare alla cantante toscana la rosa dello scultore Assen Peikov, simbolo del Premio. Il riconoscimento verrà consegnato il prossimo 5 giugno, alle ore 18, nella prestigiosa Sala della Protomoteca del Campidoglio. Tra le caratteristiche del Premio c'è il «Simpatico d'Italia» che quest'anno andrà a Luciano Baietti, l'uomo più laureato al mondo: uno dei tanti talenti sommersi che rappresentano il silenzioso cardine, spesso dimenticato, del vivere quotidiano e che sono, come sempre, i protagonisti dell'originale kermesse. Il Premio Simpatia, ideato dal celebre studioso della romanità Domenico Pertica, è diventato oramai uno dei simboli della Città Eterna e per questo definito «l'Oscar Capitolino».

La rosa dei premiati
Ricca e articolata la rosa dei premiati che affolleranno le diverse categorie selezionate da illustri e noti giurati come Renzo Arbore, Carlo Verdone, Christian De Sica, Renzo Gattegna, Bruno Piattelli, Verdiana Bixio, Pippo Baudo, Giorgio Assumma, Alessandro Nicosia, Nicola Maccanico, Simona Marchini, Carlo Gianni, Marisela Federici, Athos De Luca, Gigi Proietti. L'evento, sarà presentato da Paola Saluzzi e Pino Strabioli, che premieranno in primis le Forze dell'Ordine. Per letteratura e giornalismo Roberto Inciocchi, conduttore di SkyTg 24 e Michela Monferrini, autrice del libro «L'altra notte ha tremato Google Maps». Per medicina, ricerca e università il professor Vincenzo Denaro, Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia Campus Bio-Medico. Per lo spettacolo, teatro e cinema premi ad Ambra Angiolini, Sabrina Impacciatore, Daphne Scoccia, Filippo Nigro, Fabio Troiano, Alessandro Roja, il regista Claudio Giovannesi e la nipote di Totò Elena Anticoli De Curtis. Per la musica, oltre alla Grandi, Carlotta Proietti. Per lo sport Oney Tapia, paralimpico italiano, vincitore di Ballando con le stelle.

Per le storie, premio alla memoria al piccolo Giordano Ciarpella, simbolo delle giovani vittime del recente terremoto del Centro Italia, al ristorante «Da Giovannino» di Amatrice, a Marco Gloria, postino di Amatrice, al mensile romano «Scomodo», a Mario Venezia, presidente Fondazione Museo della Shoah e a Flavia Rizza, testimonial cyberbullismo per la Polizia di Stato. Per la solidarietà il Sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, Maria Laura Garofalo per l'impegno pro-terremotati, la Cooperativa Sociale Integrata Giuseppe Garibaldi (agriturismo sociale ragazzi autistici) e Liberata Giovannelli, dirigente Acea. Per l'arte Barbara Jatta, direttrice Musei Vaticani, e l'architetto Giuseppina Cristalli.