Senza gusto

Zampe d’orso e che altro nel ristorante cinese?

Il titolare del ristorante ‘China Ingross’ di Padova è stato messo sotto inchiesta dai Carabinieri Nas per aver servito ai tavoli zampe di orso, che in un primo momento si era creduto potessero addirittura essere piedi umani. Nel locale trovati anche 55 chili di pesce scaduto. Il video

Un orso è stato ucciso e poi servito in un ristorante cinese
Un orso è stato ucciso e poi servito in un ristorante cinese (photowind | shutterstock.com)

PADOVA – Servivano nel piatto, zampe d’orso, o forse anche di essere umani. Questo l’atroce dubbio che è sorto dopo che il cuoco del ristorante cinese China Ingross di Padova aveva postato su Facebook la foto degli ‘ingredienti’ utilizzati in certe ricette. Così, il Pm Benedetto Roberti ha messo sotto inchiesta il titolare del ristorante e un suo collega.

L’inquietante foto
Il tutto è nato da un’immagine pubblicata su Facebook da un cuoco del ristorante. Qui, si poteva vedere una bacinella contenente due arti inferiori che somigliavano in modo inquietante a piedi umani. In realtà si è poi scoperto appartenessero a un plantigrado, ossia un orso.

L’accusa
Il capo d’accusa contestato al ristoratore e al suo collega è «violazione delle norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio». In sostanza si accusa i due di aver non solo ucciso l’orso, ma di averlo anche cucinato e servito.

Solo per cinesi
Il particolare piatto, benché fosse servito soltanto a clienti cinesi, non è passato inosservato ad altri avventori del locale, i quali a inizio gennaio hanno informato i Carabinieri dei Nas. I controlli eseguiti dai militari hanno svelato l’arcano: si trattava di parti del corpo di un orso. Durante la perquisizione, però, non sono finite le sorprese e nel ristorante sono stati trovati 55 chili fi pesce già scaduto o in scadenza – alimenti di cui, tra l’altro, non è stato possibile risalire alla provenienza, così come per l’orso. Dopo questo caso, il Pm Roberti ha ordinato ai Nas di eseguire controlli in tutti i ristoranti cinesi di Padova e provincia.

Il video del TG Padova di Reteveneta