20 luglio 2019
Aggiornato 07:30
Contraccezione

La maggior parte delle applicazioni per il monitoraggio della fertilità sono inaffidabili

La App per monitorare la fertilità sono sempre più diffuse. Saranno sì pratiche e semplici da usare, ma secondo uno studio la maggior parte di queste sono inaffidabili

NEW YORK - Sono ormai molte le app per smartphone e tablet che si basano sul monitoraggio del ciclo mestruale, l'ovulazione e così via per controllare i periodi fertili e fare sia da contraccettivo che per trovare il momento giusto per procreare. Ma, a quanto pare, la maggioranza di queste app sbaglia ed è perciò inaffidabile.

Tante soluzioni ma…
Vista la continua e sempre più ricca offerta di applicazioni per il monitoraggio della fertilità, i ricercatori del Weill Cornell Medicine e del New York Presbyterian Hospital hanno voluto indagare se queste offerte avessero una valenza scientifica affidabile, e se fossero sicure. Per questo motivo hanno incluso nello studio i primi 20 siti web di fertilità trovati tramite una ricerca su Google, e le 33 applicazioni di fertilità più popolari nel Play Store di Google e nell'Apple App Store.

Un ciclo normale
Un normale ciclo di una donna è di 28 giorni, in cui si ha l'ovulazione intorno al quindicesimo giorno, che sarebbe anche l'ultimo giorno di una finestra fertile di 6 giorni. Il dottor Robert Setton, principale autore dello studio, ha sottolineato che prima di utilizzare qualsiasi sito web o un'applicazione di questo genere, le donne hanno bisogno di capire che la finestra fertile attuale comprende il giorno di ovulazione, più gli ultimi cinque giorni del ciclo.

I risultati
Dai risultati dello studio, pubblicato sulla rivista Obstetrics and Gynecology, mostrano che mentre la maggior parte dei siti e le applicazioni esaminate ha predetto in modo affidabile il giorno dell'ovulazione, solo quattro di questi ha azzeccato la corretta finestra fertile. Questo, secondo gli autori, suggerisce che migliaia di donne vengono erroneamente informate su quando hanno più probabilità di concepire. Per questo motivo, gli esperti consigliano le donne di non affidarsi completamente a questo genere di risorsa per tenere sotto controllo il periodo fertile ma, soprattutto, a non fare affidamento come sistema contraccettivo.