24 ottobre 2019
Aggiornato 06:00
Omaggio all'amico del Bataclan

Justin Bieber, omaggia l'amico Thomas ucciso al Bataclan

Thomas lavorava per Universal Music e quella sera è stato ucciso insieme alle altre 89 persone durante il concerto al Bataclan. Justin si sfoga su Twitter

ROMA - Un omaggio ad «un amico», da parte di Justin Bieber. Il cantante ha voluto ricordare Thomas Ayad, manager di Universal Music Group, rimasto ucciso nella notte di venerdì 13 novembre durante l'attentato al Bataclan.

Su twitter il dolore di Justin
«Penso ancora a Parigi e al mio amico Thomas, che abbiamo perso nella tragedia. Faceva parte della squadra da anni e vorrei aver avuto più tempo per ringraziarlo», ha twittato Bieber. «Fate in modo di riconoscere il valore delle persone finché sono con voi. Grazie Thomas per tutto quello che hai fatto per me. Eri stimato e ci manchi. I miei pensieri e le mie preghiere vanno alla tua famiglia e ai tuoi amici».

Chi era Thomas Ayad
Per Justin Bieber gli ultimi giorni sono stati senz’ altro un’ altalena di emozioni continuamente in bilico tra l’ euforia per l’ uscita del suo nuovo album e la preoccupazione per gli attentati parigini, tra la scalata della classifica di Billboard ad il dispiacere per la morte dell amico Thomas Ayad, una delle vittime della follia omicida al Bataclan. Ayad, che si occupava nello specifico di Mercury Records, è tra le oltre ottanta persone che hanno perso la vita nell'assalto al Bataclan dove stavano suonando gli Eagles of Death Metal.