5 dicembre 2019
Aggiornato 20:00

Gianna Nannini: «La mia favola la racconto con History»

Nuovo album per la cantautrice senese, che presenta al Medimex il suo nuovo lavoro fatto di 26 grandi successi e 4 inediti. Una favola lunga una vita

BARI - Gianna Nannini ha scelto il Medimex di Bari per presentare «Hitstory», il doppio album che esce oggi e che contiene 26 suoi grandi successi più sei inediti (quattro scritti per l'occasione e due rivisitazioni di «Ciao amore ciao» di Luigi Tenco e di «Amandoti» di Giovanni Lindo Ferretti) e un remake di «Un'estate italiana».

La favola di Gianna
«Ho iniziato a raccontare le favole qualche anno fa. A Penelope piace molto. E ho pensato che avrei dovuto raccontarle la mia. Anche perché la mia storia è la mia forza e me la porto nel futuro – spiega Gianna - Ho deciso di raccontare la mia storia da viva – ironizza l'artista - Spesso queste operazioni si fanno da morta. E perché? La mia è una bella storia e la voglio poter raccontare io, da viva»

Il nuovo singolo
I brani che compongono «Hitstory» partono dalla storia per annunciare il nuovo corso artistico della cantautrice di Siena, al fianco del suo nuovo manager, il famosissimo David Zard: gli arrangiamenti sono «molto più scarni» e la inconfondibile voce di Gianna è sempre più centrale. Il singolo che ha anticipato l'uscita del doppio cd e che apre la raccolta si chiama «Vita Nuova». «È una canzone - spiega Gianna- che riflette molto il momento che vivo, e anche la mia Vita Nuova di rockstar e di mamma. È un esempio di romanza Pucciniana nel mio stile. L’ho scritto con la collaborazione di Pasquale Panella, un poeta dei nostri tempi. Pasquale è uno che non ha paura della melodia e innesca sempre nella linea melodica del brano, dei versi che esaltano la musica e la voce».