9 agosto 2022
Aggiornato 06:00
Hotel di lusso

Milano: nuovo mini-hotel superlusso in Galleria

Si svilupperà in meno di 1000 metri quadrati, ma sarà certo nei minimi dettagli ed avrà un ristorante aperto al pubblico curato da una chef di fama internazionale

MILANO - Dopo il Seven star, in Galleria Vittorio Emanuele a Milano arriva un altro albergo di lusso, un «modesto» cinque stelle, ma esclusivo con poche ma curate camere, una spa, una palestra, uno spazio dedicato a incontri culturali e all’esposizione di opere d’arte contemporanea, un bar e con un ristorante a cura di uno chef internazionale (dal nome ancora segreto) aperto al pubblico. Gli spazi saranno completamente ristrutturati e arredati con pezzi unici del design e dell'artigianato di eccellenza.

Il bando
La nuova struttura d'eccellenza nasce in seguito al bando, l'ultimo dell'amministrazione, aperto a maggio e riguarda uno spazio di circa mille metri quadri al quarto piano che si trova tra il civico 19 (lato Duomo) e via Pellico 1. La società Disma sas che si occuperà della struttura, verserà al Comune di Milano un canone annuo di 421mila euro.

Una scommessa vinta per la città
«Il recupero dei piani alti - spiega l’assessore al Demanio Daniela Benelli - è stata una scommessa vinta per questa Amministrazione comunale. Nell’ambito del grande piano di valorizzazione del complesso monumentale realizzato in questi anni, abbiamo creduto fortemente, e a ragion veduta, che la Galleria fosse un bene da recuperare e valorizzare nella sua interezza: non solo le unità commerciali al piano terra, ma anche gli spazi dei piani superiori, più bisognosi di interventi di ristrutturazione. Con la nascita di questa nuova struttura ricettiva, un altro pezzo di Galleria sarà ristrutturato e restituito a nuova funzione, grazie al contributo dei privati e senza alcun onere per l’Amministrazione comunale».