17 giugno 2019
Aggiornato 09:00
Milano Fashion Week

Gucci, nuovo look e nuovo estro con Alessandro Michele

Il nuovo art director della maison rinnova lo stile del marchio partendo dai flagship store. Chissà quali saranno invece le insolite novità che Alessandro farà sfilare alla Milano Fashion Week?

MILANO - Il suo brand, Gucci ha sfilato oggi alle 15 con tutte la ventata di novità che lo contraddistingue, in attesa di scoprire cosa ci ha riservato ill suo estro creativo parliamo dell'altra sorpresa appena svelataci da Alessandro Michele, il nuovo look del flagship store Gucci in via Montenapoleone 5 a Milano (lo avrete sicuramente potuto ammirare alla Vogue Fashion Night Out).

Tradizione e modernità, perfetto e imperfetto
Quella del Quadrilatero è la prima boutique della rete globale di negozi della maison ad essere rinnovata, definendo i parametri del nuovo ambiente retail di Gucci. Tutta l'architettura del negozio ha abbandonato l'oro e le cromature che lo contraddistinguevano nelle scorse stagioni. Il negozio punta a essere una perfetta combinazione tra tradizione e modernità, ambiente industriale e romantico. Proprio come l'eclettico Alessandro. «Oggi, viviamo in un mondo di contrasti ed è questo che rende la vita interessante - ha commentato Alessandro Michele - il nuovo design dello store non solo unisce diversi elementi, confondendo i confini tra il tradizionale e il contemporaneo, ma anche permette ai vestiti e agli accessori di esprimere la loro personalità».

Un percorso che richiama il viaggio
E' così che morbidi elementi, come poltrone di velluto, bilanciano superfici ruvide ed elementi industriali. Lusso contemporaneo sottolineato dall’utilizzo di materiali raffinati ed originali, ma anche attraverso un uso preciso dello spazio. un percorso che richiama il tema del viaggio, aspetto centrale del nuovo store design, nonché elemento costante nella storia di Gucci, in particolare mediante l’uso dei codici estetici del bagaglio, il baule in particolare, per crearne elementi decorativi.

L'insolita follia
L’atmosfera all’interno del negozio è discreta e i materiali sono combinati in maniera insolita e inattesa. Proprio come lo stile di Alessandro Michele «Sono appassionato di forme di follia» ha dichiarato il designer e si vede!