27 febbraio 2024
Aggiornato 20:00
La rivelazione

«Amy pensava di essere incinta»

A raccontarlo è il padre dell'artista Mitch, in un'intervista al Sun: «Stava con Reg e stavano pensando di sposarsi. Non si dovrebbe dire, ma a un certo punto pensò di essere incinta. Far credere che fosse sola è francamente da criminali»

LONDRA - A quattro anni di distanza dalla morte di Amy Winehouse emergono nuovi dettagli sulla sua vita privata. A raccontarli è il padre dell'artista Mitch, in un'intervista al Sun: «Stava con Reg e stavano pensando di sposarsi. Non si dovrebbe dire, ma a un certo punto pensò di essere incinta. Far credere che fosse sola è francamente da criminali».

Amy mi telefonava anche 7 volte al giorno
Parla anche del film che uscirà a breve, dove si racconterà la vita dell'artista: «Già dall'inizio la squadra del film aveva un'idea fatta e finita di quello che voleva fare - continua il padre - e non ha lasciato che qualcuno si mettesse in mezzo, neppure la verità, neppure gli amici di Amy». Mitch Winehouse ha poi continuato affermando: «Vengo raffigurato come un padre assente, durante i suoi ultimi anni. Si dà l'impressione che la famiglia non ci fosse. Ma io ero lì, eravamo da lei tutti i giorni e Amy mi telefonava anche sette volte al giorno, ma questo nel film non si vede».