6 dicembre 2020
Aggiornato 02:00
Stati Uniti

Musk si compra l'auto «sommergibile» di Bond

Il numero uno di Tesla Motors ha acquistato l'iconica Lotus Esprit, il veicolo usato da James Bond nel film «La spia che mi amava», con la chiara intenzione di far diventare realtà l'esistenza di un'auto sottomarina

NEW YORK - Dopo il progetto del treno «sottovuoto» super-veloce che dovrebbe collegare San Francisco a Los Angeles in soli 30 minuti, la nuova trovata di Elon Musk - il numero uno di Tesla Motors - è quella di costruire una macchina sottomarina. Musk ha, infatti, acquistato l'iconica Lotus Esprit, il veicolo usato da James Bond nel film «La spia che mi amava», con la chiara intenzione di far diventare realtà l'esistenza di un'auto sottomarina.

La vettura è stata acquistata per 997.000 dollari in un'asta tenutasi a Londra nel mese di settembre (ma il nome dell'acquirente non è trapelato prima). Musk ha giustificato così questo acquisto: «Quando ho visto il film 'La spia che mi amava' sono rimasto impressionato dalla facilità con la quale, solamente spingendo un pulsante, era possibile trasformare la Lotus Esprit in un sottomarino. Quando ho però capito che tutto questo non si può trasformare in realtà, sono rimasto molto deluso. Ecco che vorrei aggiornare la vettura da me acquistata con un propulsore elettrico Tesla per poterla guidare veramente sott'acqua».

Queste dichiarazioni sembrano leggermente esagerate, ma non tengono conto della fortissima determinazione di Musk. All'inizio di quest'anno, il proprietario di Tesla ha infatti pubblicato i piani per Hyperloop, un sistema di trasporto pubblico fra Los Angeles e San Francisco che viaggia a 800 miglia all'ora. Trasformare un'auto di James Bond in un sottomarino, al confronto, non sembra forse così stravagante.